Il tempo

Come il tempo passa veloce e inesorabile. Mi scivola via dalle mani. Ieri era lunedì. Oggi di nuovo. Sarà sempre così o è solo un periodo della mia vita che viaggia più veloce di me? Me lo chiedo spesso. Vedo i mesi che scorrono senza che io me ne accorga. Senza che io realizzi qualcosa di concreto. Avrò il tempo di farlo in un mondo che mi scivola addosso senza neanche toccarmi?

Voleva studiare. Indiana arsa viva

“Voglio studiare, non sposarmi”: 16enne bruciata viva in India

La denuncia arriva dal fratello maggiore della vittima che ha accusato apertamente di omicidio suo padre e la matrigna

E’ stata bruciata viva a soli 16 anni perché si era rifiutata di sposarsi con un uomo più grande e sognava di poter continuare gli studi. E’ successo in India, nello Stato nord-orientale indiano di Bihar. La ragazza, Khushboo Kumari, è morta venerdì in ospedale per la gravità delle ustioni riportate sul 90% del suo corpo. La denuncia arriva dal fratello maggiore della vittima, Amrit Raj, che ha accusato apertamente di omicidio suo padre e la matrigna.

Il grave episodio, avvenuto il 3 febbraio in uno degli Stati più arretrati dell’India, dimostra secondo il quotidiano “Mail Today” quanto sia grande la strada da percorrere per la campagna “Beti Bachao, Beti Padhao” (Salva la bambina, educa la bambina) lanciata dal premier Narendra Modi.

Khushboo frequentava la locale scuola superiore con brillanti risultati, ma la matrigna due mesi fa aveva accettato per lei la richiesta di matrimonio di un uomo di età molto maggiore. “Non voglio sposarmi, voglio studiare!”, aveva risposto lei, respingendo la decisione.

Furiosi per l’atteggiamento di sfida della ragazza, i genitori ne hanno decretato la morte e dopo aver versato sul suo corpo una grande quantità di cherosene vi hanno appiccato il fuoco dandosi poi alla fuga

DA TGCOM24

Incredula e imbarazzata da un’ignoranza tale. Chissà se prima i poi queste oscenità finiranno

La neve

Ogni volta che nevica mi viene in mente quando ero bambina.
Passavo mesi a sperare che scendesse, e quando arrivava il fatidico giorno mi fermavo li, davanti alla finestra a vedere questi fiocchi scendere giù, con una leggerezza da fiocchi reali.
Ora la neve è diventata un gran fastidio. Un problema se devo andare a lavora, un problema perchè la devo spalare, un problema perchè non posso uscire.
Vorrei tornare bambina e avere quella pace, quella calma che mi permetteva di stare anche solo dieci minuti davanti a un vetro e godermi la magia.
Diventare adulti vuol dire molto, vuol dire anche perdere molti piaceri che la spensieratezza che avevamo ci permetteva di provare. fiocco-di-neve

“il meglio deve ancora venire…”

LIGABUE MAESTRO DI VITA: Sono cresciuta con le sue parole nelle orecchie, e quante frasi mi rispecchiano!

“il meglio deve ancora venire…” L’ho capito ormai e me ne sono fatta una ragione. La vita è fatta cosi non abbiamo mai quello che vogliamo subito. Non ci viene mai dato un pezzo di pane quando abbiamo fame, ma sempre nell’attimo in cui lo stomaco smette di brontolare.
Il meglio deve arrivare, e arriverà sempre. Ci sarà un periodo migliore in ogni fase della vita. Bisogna solo aspettare.

La magia dei colori

Avete mai pensato che se non ci fossero colori non ci sarebbero emozioni?

La natura è qualcosa di spettacolare. La magia di un tramonto infuocato, il profondo blu di un cielo stellato, l’azzurro del mare. E’ grazie ai colori che proviamo sentimenti anche senza aver qualcuno al nostro fianco.

Come inizia bene una giornata con i raggi del sole che si infilano tra le fessure della persiana, e com’è triste una grigia giornata d’inverno.

Mi auguro una vita piena di colori, una vita felice.